Come conoscere il pH del terreno delle fragole

Per il corretto sviluppo della pianta di fragola ed ottenere dei buoni frutti è di fondamentale importanza conoscere il pH del terreno. Questa pianta preferisce un terreno tendenzialmente acido (pH tra 5,5 e 6,5), concimato e drenato nel migliore dei modi. Alcune varietà si possono adattare anche a terreni alcalini (pH tra 7,5 e 8) se contengono il giusto apporto di sostanze organiche.

Se acquistiamo il terriccio presso un garden di fiducia non abbiamo problemi perchè sappiamo già che terreno stiamo utilizzando ( il valore di pH generalmente è specificato sul sacco) invece se decidiamo di coltivare le fragole in piena terra il discorso cambia. Sono molti i fattori chimico-fisici che determinano la fertilità del terreno. La vita e lo sviluppo di tutte le piante dipende dal livello del pH del terreno che nella maggior parte dei casi si avvicina alla neutralità (pH tra il 6,8 e il 7,3) risultando leggermente acido (sub-acido pH tra 6,0 e 6,8) o leggermente basico (sub-basico ph tra il 7,3 e 8,0).

In commercio esistono svariati e costosi strumenti elettronici per la misurazione del pH (piaccametro) oppure per un’analisi dettagliata ci si affida ad un laboratorio chimico. Un metodo economico e allo stesso modo efficiente per misurare il pH è quello di utilizzare una cartina tornasole che si può trovare facilmente in qualsiasi farmacia.

cartina tornasolecartina tornasole

Il procedimento per l’analisi è molto semplice:

– raccogliere un pò di terra relativa alla zona in cui si vorranno coltivare le fragole (prelevare la terra un pò in profondità minimo 10 cm perchè è la zona in cui atecchiranno maggiormente le radici) sminuzzandola ripulendola da sassi e residui vari;

– versarla in un contenitore ermetico con un pò d’acqua distillata ( la proporzione è: una parte di terra e due parti di acqua);

– chiudere bene il contenitore e agitare per qualche secondo;

– aspettare 5 minuti che la terra si sia depositata completamente sul fondo;

– immergere la cartina tornasole nell’ acqua del contenitore e attendere l’esito della colorazione per conoscere il pH corretto

Luca Serafini

fragolebio

Leave a Comment