Segreto N°5 per avere fragole eccellenti: il concime

Le fragole necessitano di concime abbondante e di qualità. Per toglierci ogni pensiero, convinti nella qualità di un prodotto al 100% sano e naturale, la nostra scelta è stata quella di utilizzare esclusivamente concime biologico. Prima della messa a dimora della pianta è bene preparare un buon terriccio ricco di concime granulare prevalentemente azotato che servirà al corretto sviluppo radicale e fogliare.

Noi abbiamo utilizzato concime biologico granulare Prodigy mescolato al terriccio a base di torba e perlite nella quantità indicativa di circa 300 grammi di concime ogni sacco da 70 litri. Questo favorisce la perfetta radicazione delle piantine di fragole nei successivi 20 giorni dalla messa a dimora. Inoltre applichiamo una volta alla settimana del concime liquido biologico a base di azoto per favorire ulteriormente lo sviluppo vegetativo radicale e fogliare della pianta.

Concime liquido biologicoconcime biologico Borlanda

Nel periodo successivo, alla comparsa dei primi fiori, il concime prevalentemente azotato viene rimpiazzato con concime liquido biologico a base principale di potassio e fosforo. Il fosforo aiuta i frutti a svilupparsi e diventare grandi, il potassio rende le fragole ancora più dolci e saporite. La nostra scelta è stata quella di utilizzare del concime liquido biologico chiamato Molex a base di borlanda (ricavato dalla barbabietola da zucchero) mescolato nella quantità di circa 240 grammi ad ettolitro di acqua. Nel nostro caso, per la preparazione del concime utilizziamo una tanica da 25 litri d’acqua mescolata con 60 grammi di Borlanda corrispondente a riempire circa mezzo bicchiere di plastica.

Vedi gli altri segreti delle fragole

Luca Serafini

 fragolebio

2 thoughts on “Segreto N°5 per avere fragole eccellenti: il concime

Leave a Comment