Parassiti delle fragola: Tripidi

I tripidi sono insetti di piccole dimensioni solitamente di colore nerastro dalla conformazione sottile e allungata. L’attacco di questi parassiti determina delle macchie giallo-marrone puntiformi sulle foglie che con l’aggravarsi dell’ infestazione si accartocciano seccandosi. Si notano sulle parti colpite degli escrementi nerastri.

tripiditripidi

Rimedi

E’ possibile intervenire in modo biologico utilizzando un pesticida naturale a base di piretro estratto dai sui fiori (100-120 ml ogni 100 litri d’acqua).

Va nebulizzato per la sua massima efficacia e sicurezza:

– nelle ore di poca luce possibilmente dopo il tramonto del sole;

– possibilmente prima della fioritura poichè potrebbe uccidere oltre agli afidi anche gli insetti buoni (api e coccinelle).

Si possono debellare i tripidi nebulizzando direttamente sulla pianta i macerati seguenti:

– il macerato d’ortica in rapporto 1 a 10: ogni 10 litri d’acqua faccio macerare per qualche giorno circa 1 Kg di ortiche;

– il macerato d’aglio ( circa 3 spicchi d’aglio ogni litro d’acqua);

E’ possibile preparare uno spray al peperoncino frullando una decina di peperoncini con un litro d’acqua. Il composto ottenuto va filtrato dopo qualche ora con un colino evitando che si intasino gli ugelli del nebulizzatore.

Un’altro rimedio valido può essere quello di nebullizzare sulle piantine acqua con un pò di sapone di marsiglia bio. Il sapone crea una specie di patina che immobilizza il ragnetto debellandolo per soffocamento.

Si possono eseguire dei trattamenti lanciando l’insetto antagonista Orius Leavigatus antocoride che si nutre oltre che di tripidi anche di acari e afidi.

Orius Leavigatus antocoride
 Orius Leavigatus

Vai a malattie delle fragole

fragolebio

Leave a Comment