Parassiti delle fragola: Oziorrinco (Otiorhyncus Coleottero)

Questo coleottero dal colore nerastro è lungo circa 1 centimetro. Gli adulti di giorno si nascondono nel terreno trovando riparo nelle crepe del suolo, sotto i sassi o la pacciamatura mentre di notte entrano in attività risalendo le piantine di fragola nutrendosi delle foglie che risultano mangiucchiate sui bordi. Ancora più dannose sono le larve biancastre che in profondità nel terreno si nutrono delle radici della pianta, portandola ad un progressivo deperimento con una crescita lenta e stentata. Questo parassita è attivo da aprile a ottobre. Verso maggio la femmina di Oziorrinco sfarfalla deponendo le uova nelle vicinanze della pianta. Le larve si sviluppano nel terreno raggiungendo la completa maturità nell’ anno successivo.

oziorrinco larva

 oziorrinco  larva

oziorrinco su foglie

oziorrinco adulto su foglie

Rimedi naturali

La lotta biologica contro questo insetto è differente in base al suo stato:

allo stato larvale è possibile intervenire utilizzando i vermi nematodi buoni gli Heterorabditis. Questi antagonisti ricercano e attaccano velocemente le larve portandole alla morte nel giro di pochi giorni.

Presso vivai specializzati si possono reperire due varietà di questi nematodi:

Heterorhabditis utilizzabile con terriccio umido e temperatura tra i 10 e 25 gradi;

Steinernema kraussei utilizzabile con poca umidità e temperature superiori ai 10 gradi.

Nel caso di forti infestazioni è possibile intervenire con due trattamenti uno ad inizio primavera e l’altro in autunno abbattendo così le larve che altrimenti svernerebbero nel terreno continuando il loro sviluppo nella primavera successiva.

In fase adulta la lotta all’ Oziorrinco risulta più complessa perchè quest’insetto ha una resistenza elevata agli insetticidi naturali quali Piretro, e macerati vari. E’ possibile comunque contrastarlo con trattamenti ripetuti.

Vai a malattie delle fragole

fragolebio

2 thoughts on “Parassiti delle fragola: Oziorrinco (Otiorhyncus Coleottero)

  1. Buon giorno,vi seguo da sempre .chiedo a voi esperti. Essendo un appassionato principiante e amante delle fragole.voglio comperare una serra per coltivare fragole.pero’avendo letto tutti i vostri articoli,mi e`venuto un dubbio,in quanto dovrei posizionare la serra nel mio piccolo giardino.il dubbio e i per il sole,perche in quella posizione la serra rimarrebbe esposta ab esso praticamente da maggio ad ottobre .avendo una casa vicina che lascerebbe la serra in semi ombra per il resto dell’anno anche se con buona luce

    • Ciao Sergio, la condizione ideale sarebbe quella di avere la massima esposizione al sole, comunque le fragole rendono bene anche se ricevono poche ore di sole al giorno. Ho potuto fare una prova in terrazzo lo scorso anno con una ventina di piantine rifiorenti esposte a nord-est: ricevevano il sole qualche ora la mattina comunque ho avuto un buon raccolto. L’importante è la buona luce, la temperatura prevalente tra 20-25 gradi, il corretto apporto idrico.vedi http://www.fragolebio.it/category/varieta-fragole/segreti-fragole/

      Ciao
      Luca

Leave a Comment