La mia prima sciamatura

Sabato 07/05/2016

Appunti di apicoltura
Zona: Belluno. Tempo sereno, temperatura 18 °C

Prima o poi succede a tutti. Venerdì sera mi chiama il mio amico apicoltore Mirco dicendomi: ” Luca, c’è qui il tuo primo sciame che ti aspetta!” Per quanto attentamente avessi controllato la presenza di celle reali sui telaini della la famiglia 59 una mi è scappata e con essa mi sono quasi scappate metà api. Il controllo delle celle reali risulta sempre più difficile man mano che la famiglia cresce di numero. La concentrazione e l’esperienza sono fondamentali per limitare al minimo le sciamature, la concentrazione c’era, l’esperienza poca ma la farò con il tempo.

sciamatura arnia 59

sciamatura arnia 59

Fortunatamente lo sciame si è posato vicino, sul ramo di un piccolo albero. Vista la mia impossibilità di passare a recuperarlo la sera stessa, il mio amico lo ha riparato con una coperta da possibile pioggia e freddo della notte.

sciame con coperta

sciame con coperta

Sabato mattina alle 8:00 le api sono li compatte in una palla impressionante vista da vicino. I primi raggi di sole iniziano a riscaldare la famiglia che di li a poche ore se non provvedessi a fornire loro una casa accogliente se ne andrebbe via al segnale delle api esploratrici ritornate con la notizia di aver trovato finalmente la miglior dimora per traslocare.

Cosa ho fatto per recuperare lo sciame:

– Ho predisposto una nuova arnia con 4 fogli cerei,

foglio cereo

foglio cereo

arnia nuova 68 pronta

arnia nuova 68 pronta

– L’ ho posizionata aperta sotto allo sciame ( ho utilizzato 2 coperchi di lamiera sotto per fare un pò di spessore ed alzarla da terra a pochi centimetri dalle api)

arnia nuova 68 sotto lo sciame

arnia nuova 68 sotto lo sciame

– Ho piegato il ramo avvicinandolo ai telaini, con un pò di fumo ho iniziato a indirizzare le api verso la nuova casa

abbassato il ramo

abbassato il ramo

spruzzato il fumo

spruzzato il fumo

Parte delle api si posizionano sul bordo esterno della nuova casa sventolando le ali. In questo modo diffondono il ferormone della regina per richiamare le altre che ancora sono fuori.

inizio spostamento su arnia 68

inizio spostamento su arnia 68

 spostamento su arnia 68

spostamento su arnia 68

spostamento su arnia 68

spostamento su arnia 68

– Nel giro di 2 ore circa la famiglia si è accasata nella nuova arnia 68

sciame recuperato

sciame recuperato

Le api ceraiole in circa  3-4 giorni costruiranno tutte le celle dei 4 telaini e ricomincerà un nuovo ciclo. Il raccolto del melario 59 non è del tutto compromesso. L’ho spostato sulla nuova arnia 68 sicuramente più produttiva disponendo della vecchia regina collaudata  anche se la forza lavoro è dimezzata.

La famiglia 59 presenta grandi spazi liberi dopo la sciamatura, ho cercato la nuova regina ma non l’ho ancora vista. Si dovrebbe presentare ancora piccola con l’addome poco sviluppato, la dovrei notare perchè cammina più velocemente rispetto alle altre api. Farò un nuovo tentativo di ricerca nei prossimi giorni.

Ho fatto una visita alla famiglia 12 ormai riempita in ogni ordine di posto sugli 8 telaini. Ho tolto numerose celle reali, spero di averle eliminate tutte altrimenti altra sciamatura e altra corsa :-) Il melario inizia ad avere un buon peso, qualche chilo di miele c’è.

 famiglia 12

famiglia 12

Se ti fa piacere condividi il mio articolo cliccando il bottone facebook sotto oppure il tuo social preferito, grazie.

Vai al menu principale appunti di apicoltura

Luca Serafini

fragolebio

Leave a Comment