La marcatura dell’ ape regina

Martedì 14/06/2016

Appunti di apicoltura
Zona: Belluno
Meteo: Variabile, temperatura 23 °C

Oggi ho marcato per la prima volta un’ ape regina. Fino ad ora l’avevo solo visto fare da apicoltori esperti, è giunto il momento di provare. La mia preoccupazione principale è quella di riuscire a bloccarla senza farle subire traumi.

Cosa ho fatto:

– Mi sono procurato il pennarello bianco (anno 2016) adatto allo scopo; con l’occasione ho comprato tutti e 5 i colori che contraddistinguono l’anno di nascita della regina in modo da essere pronto anche per i prossimi anni.

Sotto riepilogo in una tabellina le marcature colorate dei vari anni:

colori regine

colori regine

colori per marcatura regine

colori per marcatura regine

– Ho visionato tutti i telaini identificando quello con la regina;

– Ho posizionato orizzontalmente il telaino con la regina appoggiandolo sulla staffa angolare rialzata dell’ arnia stando attento a non schiacciare le api del nido sotto;

regina prima della marcatura

regina prima della marcatura

– con estrema delicatezza ho bloccato la regina con l’indice e il pollice della mano sinistra afferrandola dal torace. E’ importante non bloccarla dall’addome perchè questa è la parte più delicata e si potrebbero causare lesioni all’ apparato riproduttore. Con l’altra mano ho marcato con il pennarello bianco (anno 2016) l’ape regina sul dorso;

– l’ho tenuta ferma qualche secondo in modo che il colore si asciugasse bene perchè la vernice fresca potrebbe nascondere temporaneamente l’odore della regina rendendola irriconoscibile per le api operaie che potrebbero attaccarla mortalmente considerandola un estraneo.

regina marcata

regina marcata

L’ape regina post-marcatura risulta particolarmente nervosa e infastidita per qualche minuto; ha tutta la mia comprensione ma la marcatura risulta indispensabile per identificarla velocemente nelle future visite.

Luca Serafini

fragolebio

Leave a Comment