Ho estratto per la prima volta la pappa reale

Lunedì 02/05/2016

Appunti di apicoltura
Zona: Belluno

Meteo: Tempo variabile, temperatura 16 °C

Famiglia 59

Gli 8 telaini della famiglia 59 sono tutti ben coperti da api. Ho tolto il vassoio sotto per consentire un migliore passaggio dell’ aria, ormai le temperature sono miti anche la notte. Nella famiglia d’api nulla viene lasciato al caso, ogni individuo ha il suo compito preciso. Ci sono le api addette al condizionamento, le termo-regolatrici, responsabili di mantenere la temperatura costante nel nido di covata. In estate sventolando le ali raffreddano il nido come un vero e proprio condizionatore in inverno lo riscaldano mantenendo la covata ad una temperatura costante di circa 35 °C con variazioni massime di 1 °C.

Famiglia 12

La famiglia d’api n°12 si sta sviluppando bene anche se più lentamente rispetto al 59.

Il melario si stà lentamente riempiendo, si possono vedere le prime celle riempite di miele.

miele melario

miele melario

Ho tolto numerosi abbozzi di celle reali e da un cupolino già ben sviluppato ho provato ad estrarre per la prima volta la pappa reale. Questa è una sostanza gelatinosa secreta dalle ghiandole delle api operaie indispensabile per nutrire tutte le larve nei primi giorni di vita. Se le api decidono di far nascere una nuova regina alimentano la larva con pappa reale anche dopo il terzo giorno per tutta la sua vita.

cupolino cella reale con pappa reale

cupolino cella reale con pappa reale

Per questo la regina vive anche 5-6 anni a differenza delle normali api operaie destinate a sopravvivere da circa 40 giorni nel periodo caldo a 4 mesi nella fase invernale. Le api operaie dopo il terzo giorno di stato larvale cambiano dieta passando dalla pappa reale al pan d’ape composto da una miscela di polline e miele.

Con uno stuzzicadenti ho tolto la larvetta interna. Ho aperto il cupolino ed estratto con un cucchiaino la pappa reale, l’alimento che nutre la regina per tutta la sua vita.

estrazione larvetta

estrazione larvetta

apertura cella reale

apertura cella reale

pappa reale fresca

pappa reale fresca

Questo prodotto è noto per le sue proprietà benefiche per tutto l’organismo. Accresce la resistenza alla fatica psico-fisica, migliora e rinforza le difese immunitarie. Può essere assunto come integratore ricco soprattutto di sali minerali e di vitamine. Generalmente va preso la mattina a digiuno nelle dosi di circa 0,5 grammi per l’adulto e 0,250 grammi per i bambini in cicli da 20 giorni.Il trattamento può essere ripetuto anche 2-3 volte all’ anno.

Presso un apicoltore di zona lo scorso inverno mi sono rifornito di alcune boccette di pappa reale. Io e la mia famiglia la abbiamo assunta in cicli da 20 giorni riscontrando evidenti benefici di salute eliminando quasi completamente raffreddori e influenze invernali.

Se ti fa piacere condividi il mio articolo cliccando il bottone facebook sotto oppure il tuo social preferito, grazie.

Vai al menu principale appunti di apicoltura

Luca Serafini

fragolebio

Leave a Comment