Estratto di ortiche

Dosi per 10 litri di prodotto:

Preparazione:

L’estratto di ortiche può essere preparato utilizzando un qualsiasi contenitore (eccetto il metallo causa di reazioni chimiche indesiderate) riempito di acqua piovana o di rubinetto. Mettere a bagno le parti verdi delle ortiche (escluse le radici) nel rapporto 1:10 quindi per 10 litri d’acqua si immerge circa 1 kg di ortiche. In alternativa si possono usare 100-200 grammi di ortica essicata.

A differenza del macerato, l’estratto di ortiche non deve fermentare altrimenti verranno meno le proprietà urticanti dell’ ortica. Si lascia a riposo a temperatura ambiente generalmente una giornata e si spruzza direttamente sulle piante senza diluirlo.

Se non si notano miglioramenti evidenti si può provare a ripetere il trattamento ogni 2-3 giorni finchè gli afidi non saranno debellati.Abbiamo trattato diverse piante con questo estratto notando la sua efficacia se l’infestazione è leggera, riscontrando invece difficoltà in caso contrario. Risulta eccellente il suo utilizzo come tecnica preventiva spruzzandolo una volta alla settimana.

Come per la preparazione dei macerati anche per gli estratti noi utilizziamo un recipiente di plastica da 20 litri dotato di rubinetto. Abbiamo sostituito il coperchio ermetico superiore con un telo di yuta per proteggere e consentire il corretto ricambio d’aria della soluzione.

macerato di ortiche
 recipiente di plastica da 20 litri con suluzione estratto

Efficace direttamente contro:

Acari, afidi, ragnetto rosso, tripidi, tortricide.
fragolebio

Leave a Comment