Come riprodurre la pianta di fragola per stolone

La pianta di fragola è perenne però la sua resa dopo i primi 2-3 anni di vita va via via calando: la pezzatura delle fragole si riduce e il raccolto è sempre più scarso. La pianta è inoltre soggetta a maggiori probabilità di ammalarsi con il rischio di contagio a tutto il fragoleto.

Come tecnica preventiva la soluzione migliore risulta quella di rimpiazzare le piantine di 2-3 anni con varietà giovani pronte per fruttificare al massimo delle loro vigoria. Le piantine si possono semplicemente comprare già pronte in un vivavio altrimenti è possibile riprodurle facilmente a costo zero con la tecnica dello stolone.

Ogni anno la pianta di fragola emette dei rametti laterali striscianti chiamati stolone lunghi anche più di un metro. Da questi si sviluppano le foglioline  e le radici delle nuove piante pronte ad attecchire se trovano buon terreno vicino.

stolone fragola esempio di stolone

Di seguito descrivo la tecnica che utilizzo:

– Allo sviluppo della terza fogliolina dello stolone posso tagliare il rametto dalla pianta madre ed immergerlo per qualche giorno in un recipiente d’acqua. In questo modo le radici si potranno sviluppare ulteriormente.

– Nel frattempo preparo un vaso di buon terriccio pronto ad ospitare la nuova piantina.

– Interro la giovane pianta con cura facendo attenzione a coprire per bene le radici.

Nei primi giorni annaffio abbondantemente, il terriccio deve essere sempre umido per permettere il buon attecchimento delle radici. Se dopo circa dieci giorni si svilupperà una nuova fogliolina potremo dire di aver svolto un ottimo lavoro, la nuova piantina sta crescendo bene.

IMG_20150916_164809

piantina riprodotta per stolone, sta crescendo la quarta foglia

Progetto SRF Piantine figlie 2014fragole riprodotte per stolone

fragolebio

Rinvasiamo le piantine di fragola a radice nuda

Quest’anno abbiamo deciso di optare per l’acquisto di piantine di fragola a radici nude risparmiando così qualche euro.
I vivai generalmente propongono la vendita di piantine di fragola in vasetto che poi successivamente dovranno essere rinvasate in vasi più grandi o messe a dimora in piena terra. Prenotando uno stock di piantine un pò in anticipo è possibile richiedere i mazzetti a radici nude che poi andremo a lavorare facilmente prima del trapianto.

IMG_20150317_102811

mazzetto di piantine di fragola Elsinore a radice nuda

IMG_20150317_103619

taglio delle radici della piantina di fragola Elsinore 

Il mazzetto va diviso, le lunghe radici di ogni singola pianta di fragola vanno areate e tagliate dimezzando all’incirca la loro lunghezza. A questo punto si può procedere all’interramento nel vaso. Abbiamo utilizzato del terriccio leggermente acido a base di torba e perlite.Le radici vanno ben interrate stando attenti che il colletto radicale sia a livello con il terreno. Infatti se la piantina si trova troppo in profondità, potrebbero marcire le gemme che stanno germogliando dal cespo, se si trova troppo rialzata le radici potrebbero subire danni per gelate o lunghi periodi di siccità.
La terra va ben compattata e annaffiata subito per ridare vitalità alla piantina stressata dal periodo di tempo passato fuori terra.

IMG_20150319_171435

piantina di fragola Elsinore rinvasata e idratata

Clicca qui, segui le fasi del progetto del fragoleto autocostruito

fragolebio