Come riprodurre il Goji da seme

Riproduzione del Goji da seme

La riproduzione da seme è molto semplice:

– ho acquistato una confezione di bacche essiccate

confezione bacche di goji

– ho aperto una bacca ed estratto con una pinzetta i minuscoli semini contenuti al suo interno

Bacche di Goji

estrazione semini da bacca di goji

– ho riempito un vasetto con del terriccio universale

– ho posizionato 2-3 semini nel vasetto distanziati leggermente l’uno dall’altro coprendoli con un pò di terriccio

vaso con semi di goji

– ho annaffiato ( il terriccio deve essere sempre umido soprattutto nei primi giorni di vita della pianta)

– ho posizionato il vasetto in un posto luminoso,protetto, con una temperatura costate di circa 20 gradi (esempio: internamente sul davanzale della finestra). La piantina nei primi mesi di vita è molto delicata, variazioni climatiche, forti escursioni termiche potrebbero compromettere il suo sviluppo.

– dopo circa 10-15 giorni il germoglio

germoglio goji

– dopo 3-4 anni i primi frutti

goji fiori e bacche

Vedi la vita del Goji passo passo

Pianta goji (Lycium barbarum)

GOJI Origine: Pianta cespugliosa di origine Asiatica.

Periodo di fioritura: Da maggio a luglio.

Periodo di raccolto: Da fine agosto a settembre.

Esposizione solare: Predilige l’esposizione in pieno sole.

Tipologia terreno: Il terreno deve essere ben drenato, possibilmente alcalino. Un mix di compost, argilla e torba è perfetto. Se si coltiva in vaso per evitare marciumi radicali non ci devono essere ristagni d’acqua nel sottovaso.

Resistenza climatica:  Può resistere a lunghi periodi di siccità grazie alle sue radici profonde. In inverno non teme il freddo, sopporta anche temperature che vanno abbondantemente sotto zero.

Irrigazione: Irrigare con costanza dalla tarda primavera alla maturazione delle bacche. Nel periodo freddo autunno-inverno il fabbisogno idrico si può ridurre al minimo.

Concimazione: Utilizzare concime organico leggero equilibrato da somministrare durante la fase vegetativa da marzo a giugno.

Potatura:Eseguire una potatura in primavera verso fine aprile per dare nuovo vigore alla pianta e far sviluppare velocemente rami giovani per un raccolto abbondante di bacche.

  goji fiori e bacche

fiori e bacche di goji

bacche goji essicatebacche goji essicate

Proprietà nutrizionali principali per 100 grammi di bacche:

DGR= dose giornaliera raccomandata

Vitamina C  148 mg  163% DGR;

Vitamina B2 1,3 mg (100% DGR);

Ferro 9 mg (100% DGR);

Selenio 50 microgrammi (91% DGR);

Zinco 2 mg (18% DGR)

Potassio 1134 mg (24% DGR)

Calcio 112 mg (8-10% DGR)

Le bacche di Goji si possono mangiare fresche altrimenti è possibile essiccarle al sole e conservarle in una busta chiusa in luogo buio poichè altrimenti possono perdere parte delle loro proprietà nutritive essendo sensibili all’aria e alla luce.

A fine agosto 2015 dopo tre anni di attesa, sono riuscito finalmente a raccogliere le prime bacche! Ormai non ci speravo più, la pianta in questi 3 anni si è ammalata più volte di oidio che sono riuscito prontamente a controllare grazie a trattamenti a base di zolfo.

Se ti è piaciuto il mio articolo condividilo su facabook, o sul tuo social network preferito cliccando le icone sotto:  facebook, twitter o google+   grazie

fragolebio