Controllo delle celle reali

Lunedì 25/04/2016

Appunti di apicoltura

Zona: Belluno

Meteo: Variabile, temperatura 15 °C

Questa sembra una giornata più autunnale che primaverile, la temperatura di circa 15 °C mi consente comunque la visita delle famiglie anche se le improvvise folate di vento fresco fanno intuire che l’ispezione dovrà essere veloce ed indolore per non infastidire più del dovuto le api. Le previsioni non sono incoraggianti per i prossimi giorni: piogge alternate a schiarite e temperature in diminuzione.

Sollevando il melario noto subito l’incremento del suo peso. Buon segno, le api in questi giorni hanno lavorato bene importando un pò di miele. Le covata opercolata è ben estesa sui telaini centrali, da qui a pochi giorni nasceranno molte api giovani che faranno aumentare ulteriormente la famiglia. Gli 8 telaini per ora sono sufficienti, ci sono ancora celle libere nelle quali la regina più deporre.

Il principale indicatore di sciamatura da tenere d’occhio è la comparsa dei cupolini reali solitamente presenti nella parte bassa dei telaini che si evolveranno in celle reali se non tolti tempestivamente. E’ importante eliminare questi abbozzi prima dell’ opercolatura (chiusura della cella) altrimenti la famiglia avrà già dato il via al processo ufficiale di sostituzione della vecchia regina. Per ancora un mese circa, finchè la febbre sciamatoria non sarà passata, cercherò di controllare attentamente e di togliere eventuali abbozzi reali almeno una volta ogni 5 giorni.

Nel periodo di sciamatura è bene controllare sempre lo stato della regina infatti se si nota che essa è dimagrita potrebbe essere un segnale che sta rallentando l’ovodeposizione mettendosi a dieta pronta per essere in piena forma per l’imminente volo di sciamatura.

I telaini centrali sono ben popolati, quello di seguito è uno degli ultimi telaini inseriti nel quale osservando bene si vede la regina all’ opera:

telaino centrale nuova covata

telaino centrale nuova covata

La regina si stà dando un gran da fare nel suo lavoro di ovodeposizione, non mi sembra a dieta anzi è ben messa e senza intenzioni attuali di andare a trovare nuove dimore altrove :-)

ape regina al lavoro

ape regina al lavoro

La situazione della famiglia 59 è la seguente partendo da sinistra:

arnia 59

arnia 59

1 diaframma

2 diframma

3-4 covata

5 covata fresca e inizio rosa di covata opercolata

6-7-8-9 covata

10 scorte e buona covata opercolata

Ispezionando i telaini ho trovato alcuni abbozzi di celle reali che sono andato a togliere

La situazione della famiglia 12 è la seguente partendo da sinistra:

arnia 12

arnia 12

1 diaframma

2 diaframma

3-4-5 covata

6 covata fresca e inizo rosa di covata opercolata

7-8-9 covata

10 covata con abbondante scorta

Anche per la famiglia 12 ho trovato e tolto nella parte esterna dei telaini l’inizio di sviluppo di alcune celle reali.

Vai al menu principale appunti di apicoltura

Luca Serafini

fragolebio

Le api importano il primo miele nel melario

Mercoledì 20/04/2016

Appunti di apicoltura

Zona: Belluno

In serata approffittando del sole e del bel tempo sono riuscito a fare la visita alle 2 arnie. Ora è presente anche il melario quindi le operazioni di visita sono leggermente diverse rispetto a prima.

Arnia 59 con melario

Arnia 59 con melario

Cosa ho fatto:

Ho tolto il coperchio dell’ arnia e l’ho girato sottosopra appoggiandolo da una parte;

 tolto il coperchio

tolto il coperchio

Ho tolto il coprifavo e verificato le prime importazioni di miele nel melario;

Arnia 59 melario

Arnia 59 melario

Le prime gocce di miele sono state importate nelle cellette, guardando in controluce si vede il diverso colore della cera. Le zone più scure sono state leggermente riempite. Sui bordi di alcuni telaini le api iniziano ad opercolare il miele, buon segno.

primo miele nel melario

primo miele nel melario

inizio opercolatura

inizio opercolatura

Ho alzato il melario e l’ho adagiato sul coperchio precedentemente ribaltato sottosopra

spostato il melario

spostato il melario

 

escludi regina

escludi regina

Ho tolto l’escludi regina appoggiandolo di lato

Ho svolto una visita veloce ai telaini del nido notando subito l’incremento del peso dei telaini più esterni riempiti abbondantemente di miele. Le rose di covata si sono estese, gli 8 telaini si stanno ben riempiendo. Quando nel nido sotto non ci sarà più spazio le api importeranno esclusivamente sopra riempiendo il melario.

Ecco uno dei telaini di covata dove noto l’estensione della covata opercolata, le celle da fuco in basso a destra, le buone scorte di miele nell’ angolo in alto a sinistra.

La situazione della famiglia 59 è la seguente partendo da sinistra:

arnia 59

arnia 59

1 diaframma

2-3 covata

4 inizio di covata

5-6-7-8 covata

9 scorte e inizio covata

10 diaframma

Ispezionando i telaini ho trovato 3 abbozzi di celle reali che sono andato a togliere

La situazione della famiglia 12 è la seguente partendo da sinistra:

arnia 12

arnia 12

1 diaframma

2-3-4 covata

5 inizio covata

6-7-8 covata

9 covata con abbondante scorta

10 diaframma
Anche per la famiglia 12 ho trovato e tolto nella parte esterna dei telaini l’inizio di sviluppo di alcune celle reali.

Vai al menu principale appunti di apicoltura

Luca Serafini

fragolebio

Il giardino delle api

Sabato 16/04/2016

Appunti di apicoltura

Dove: Zona Belluno

Negli ultimi giorni l’erba dell’ apiario è cresciuta a dismisura. Anche le api vogliono il loro giardino in ordine, per questo ho deciso di armarmi di decespugliatore e tagliare tutt’ intorno alle arnie.

Ho scelto le prime ore del mattino per non essere d’intralcio alle bottinatrici che durante il giorno lavorano come forsennate nelle importazioni e potrebbero giustamente irritarsi trovandomi in mezzo alle loro traiettorie.

Sono le 7, il sole sta sorgendo, si intravedono sul portichetto solo alcune api, probabilmente le guardiane, sempre all’ erta pronte in ogni evenienza a difendere la famiglia dagli intrusi.

arnie prima dello sfalcio

arnie prima dello sfalcio

arnie dopo lo sfalcio

arnie dopo lo sfalcio

Lo sfalcio dell’ erba mi agevolerà inoltre nelle prossime visite

Vai al menu principale appunti di apicoltura

Luca Serafini

fragolebio